Vai al contenuto

Obiettivi SMART: 5 regole per trasformare un proposito in un traguardo

Cosa sono gli obiettivi SMART?

Cominciamo da lontano.

Hai deciso di rimetterti in forma, ti sei posto l’obiettivo di andare a correre ogni settimana, ma dopo le prime due avevi già smesso.

Volevi accrescere il tuo business, aumentando le vendite e cercando nuovi clienti, ma dopo quasi un anno ancora non si vedono grossi cambiamenti.

Ti sei mai chiesto cosa davvero ti separa dal traguardo che ti sei prefissato?

In questo articolo ti spiegheremo come rendere i tuoi obiettivi più semplici da raggiungere, rispettando il tempo prestabilito e garantendoti risultati conformi alle aspettative. 

Sei pronto? Cominciamo!

Cosa significa S.M.A.R.T.?

La teoria del legame diretto tra obiettivi e produttività è stata sviluppata per la prima volta da Peter Drucker, definito il “fondatore del management moderno”. La sua opera “The Practice of Management”, che introduce la filosofia di gestione aziendale MBO (Management by Objectives), è stata da più parti ripresa nel corso della storia dell’evoluzione del managment e ha condotto George T. Doran nel 1981 ha coniare il termine “obiettivi SMART”.

S.M.A.R.T. è un acronimo che sta per:

Specific = Specifico

Measurable = Misurabile

Achievable = Raggiungibile

Realistic = Realistico

Time-bound = Definito nel tempo

Questo metodo di definizione degli obiettivi si fonda sull’assunzione che obiettivi strategici chiari e raggiungibili costituiscono il modo più efficace per individuare tappe intermedie, necessarie per centrare l’obiettivo finale. 

Vediamo nel dettaglio ciascun requisito.

Specifico

La specificità consente di misurare e quindi realizzare le proprie aspettative.

Per fare un esempio, anziché stabilire un obiettivo vago come “aumentare le vendite”, si dovrebbe considerare un obiettivo più SMART, come “aumentare del 4% le vendite di abbonamenti premium in Emilia-Romagna a febbraio, rispetto all’anno scorso”.

La prima domanda da porsi per rendere un obiettivo specifico è: cosa vuoi raggiungere veramente?

Più specifica sarà la tua risposta e la descrizione di quello che vuoi realizzare, maggiore è la possibilità di ottenere esattamente quello che desideri.

Quando si imposta un obiettivo essere specifici e chiari nei confronti di quello che si vuole realizzare è quindi fondamentale.

Qualche domanda per aiutarti a fare chiarezza può essere:

  • Quali sono le fasi concrete del mio piano?
  • Di chi ho bisogno per realizzarlo?
  • Dove agirò?
  • Perché è importante per la mia strategia a lungo termine?
  • Come posso assegnare la priorità a questo obiettivo rispetto ad altri?

“Tornare in forma”, “migliorare i risultati aziendali” o “rafforzare la solidità del team” sono obiettivi troppo vaghi, perché non spiegano quando, come e perché condurre queste attività è utile per te.

Misurabile

Per essere definito SMART, un obiettivo deve essere misurabile. Come fai a sapere che stai andando nella direzione giusta se non hai alcun modo per misurare gli step fatti fino ad oggi?

La domanda a cui rispondere in questo caso è: “quali metriche ho a disposizione per capire se ho effettivamente raggiunto l’obiettivo?”.

Avendo delle metriche di riferimento sarà più semplice per te misurare i progressi effettuati nel campo. 

Come faccio a stabilire se sono tornato in forma? Cosa uso come unità di riferimento per stabilire se le prestazioni aziendali sono migliorate? A cosa devo prestare attenzione per verificare se le relazioni del mio team sono diventate più solide? 

Se il progetto è a lungo termine e implica il trascorrere di diversi mesi, può essere utile anche fissare traguardi intermedi per misurare l’effettivo andamento dei lavori ed essere certi non rimanere bloccati.

Realizzabile

Il tuo obiettivo deve essere realizzabile prendendo in considerazione le risorse di cui disponi. Porsi obiettivi irraggiungibili non ti renderà più produttivo, né aumenterà l’impegno del tuo team.

In questa fase dovrai quindi chiederti: “Come raggiungerò il mio obiettivo? Ho gli strumenti, le risorse e le competenze necessarie?”. 

Se pensi di non possedere i mezzi e le abilità necessarie non c’è problema, la cosa che conta davvero è accorgersene prima e agire di conseguenza, senza sovrastimare le proprie abilità. Pensa a cosa potrebbe servirti per acquisire ciò che ti manca e colmare le lacune che hai individuato.

Rilevante

Gli obiettivi SMART devono essere rilevanti, cioè particolarmente utili per la tua azienda. 

Prova a chiederti: “Il mio obiettivo è un qualcosa che vale la pena perseguire? Il beneficio potenziale provoca un netto miglioramento?”. 

Se la risposta è affermativa, sei sulla buona strada!

Per farti un esempio, passare da un fatturato di 80.000 euro a un fatturato di 81.000 euro non è un obiettivo rilevante. 

Temporizzabile

Suona malissimo. In inglese è time-based, che personalmente trovo più chiaro.

Come probabilmente avrai già notato svolgendo una qualsiasi attività, l’atto di fissare delle scadenze e concedere un tempo specifico alla realizzazione di un certo lavoro determina maggiore produttività. Con l’avvicinarsi della scadenza inizierai a correre per portarla a termine (te lo ricordi quando a scuola mancavano due giorni al compito in classe e di colpo ti rinchiudevi in classe a studiare?)

Chiediti: “In quanto tempo penso di raggiungere il mio scopo? Dopo che data mi aspetto un aumento delle vendite da 20.000 a 30.000 euro?”

Le deadline sono fondamentali per tagliare il traguardo, se il tuo progetto richiede più mesi poniti dei traguardi intermedi, delle piccole vittorie che lungo il percorso ti aiutano a vederne la fine.

Per concludere

In sintesi un obiettivo specifico, misurabile, raggiungibile, rilevante e temporizzabile consente di arrivare alla meta senza stress e senza rimanere imbrigliati dalla pigrizia e dall’inerzia.

Se non l’hai ancora fatto, ti consigliamo di adottare questa pratica ogni giorno, nella tua quotidianità, trasformando ogni task in un obiettivo e aumentando la tua produttività (a tal proposito, hai letto i nostri 3 consigli per gestire al meglio il tuo tempo?)

Comincia subito!


Vuoi saperne di più sui metodi per aumentare la tua produttività?

Prenota la tua consulenza gratuita!